Menu
Il tuo carrello

ALOCASIA DRAGO D'ARGENTO Ø 12

ALOCASIA DRAGO D'ARGENTO Ø 12
ALOCASIA DRAGO D'ARGENTO Ø 12
ALOCASIA DRAGO D'ARGENTO Ø 12
ALOCASIA DRAGO D'ARGENTO Ø 12
ALOCASIA DRAGO D'ARGENTO Ø 12
ALOCASIA DRAGO D'ARGENTO Ø 12
ALOCASIA DRAGO D'ARGENTO Ø 12
ALOCASIA DRAGO D'ARGENTO Ø 12
ALOCASIA DRAGO D'ARGENTO Ø 12
Alocasia baginda "Silver Dragon"
Diametro Vaso
12cm
Altezza
10
Tipo Pianta
Tropicale sempreverde
  • Disponibilità: Pronta Consegna
  • Codice prodotto: FL01012010610
34,90€
IVA esclusa: 31,73€
L'Alocasia Silver Dragon è una pianta tropicale sempreverde appartenente alla famiglia delle Aracacee ed originaria del Borneo, in Indonesia. E' considerata una rarità da trovare come pianta d'appartamento proprio per la sua straordinaria bellezza. Ha particolari foglie argentate e vagamente dall'effetto gommato che ricordano le scaglie di un drago argentato, da cui prende il nome mentre "baginda" sta per maestà, data la sua preziosa presenza nel mondo vegetale. Esprime il suo vigore con la crescita delle foglie che man mano assumono grandi misure tanto da far sembrare la pianta sbilanciata e cambiando il colore da verde giada al verde argento opaco e venato.
SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA
SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA
Spediamo in tutta Italia
ASSISTENZA CONTINUATA
ASSISTENZA CONTINUATA
Una volta effettuato l'acquisto ti diamo la possibilità di avere un giardiniere a portata di mouse o di telefono.
Tag: ALOCASIA, DRAGO, D, ARGENTO, Ø, 12,
Diametro Vaso
12cm
Altezza
10
Profumo
No
Difficoltà
Difficile
Esposizione
Luminosa ma mai sole diretto
Irrigazione
Moderata
Tipo Pianta
Tropicale sempreverde
Quando rinvasare
Ogni 1-2 anni
Concimazione
Da Maggio a Settembre
Terreno
Calcareo con perlite, argilla e humus
 
L' Alocasia Silver dragon va posizionata in zone molto luminose ma non in pieno sole, magari vicino ad una finestra esposta ad est o ad ovest. L'unica luce solare diretta é quella invernale, in generale il suo portamento fogliare sarà verticale con più luce e più orizzontale con mena luce. Ama gli ambienti umidi e caldi e cresce vigorosa dai 15 ai 30 °C. Teme terribilmente l'aria secca e le correnti gelide. Va innaffiata regolarmente ma moderatamente, ogni 5-10 giorni, con acqua piovana o demineralizzata, sia dall'alto che dal basso mediante sottovaso cosparso di argilla espansa per garantirle la giusta umidità ma sempre dopo aver controllato l'asciugatura del terreno, l'acqua nel sottovaso non deve essere a contatto con l'apparto radicale. Va fertilizzata con concime liquido per piante verdi da maggio a settembre durante il suo sviluppo vegetativo perché da ottobre in poi bisogna rispettare il suo riposo. Il suo substrato ideale è un mix di terriccio calcareo e ricco di calcio con perlite, argilla e humus. Non va rinvasata spesso e non saranno scelti contenitori molto grandi perché l'apparato radicale dell'Alocasia preferisce rimanere umido e costretto. Questa cultivar non va nebulizzata per la permeabilità del suo dorso fogliare.
L' Alocasia Silver dragon é considerata tossica se ingerita da esseri umani, gatti e cani.

Cura della pianta

L' Alocasia Silver dragon va posizionata in zone molto luminose ma non in pieno sole, magari vicino ad una finestra esposta ad est o ad ovest. L'unica luce solare diretta é quella invernale, in generale il suo portamento fogliare sarà verticale con più luce e più orizzontale con mena luce. Ama gli ambienti umidi e caldi e cresce vigorosa dai 15 ai 30 °C. Teme terribilmente l'aria secca e le correnti gelide. Va innaffiata regolarmente ma moderatamente, ogni 5-10 giorni, con acqua piovana o demineralizzata, sia dall'alto che dal basso mediante sottovaso cosparso di argilla espansa per garantirle la giusta umidità ma sempre dopo aver controllato l'asciugatura del terreno, l'acqua nel sottovaso non deve essere a contatto con l'apparto radicale. Va fertilizzata con concime liquido per piante verdi da maggio a settembre durante il suo sviluppo vegetativo perché da ottobre in poi bisogna rispettare il suo riposo. Il suo substrato ideale è un mix di terriccio calcareo e ricco di calcio con perlite, argilla e humus. Non va rinvasata spesso e non saranno scelti contenitori molto grandi perché l'apparato radicale dell'Alocasia preferisce rimanere umido e costretto. Questa cultivar non va nebulizzata per la permeabilità del suo dorso fogliare.

Curiosità

L' Alocasia Silver dragon é considerata tossica se ingerita da esseri umani, gatti e cani.

Scrivi una recensione

Accedi o registrati per aggiungere una recensione
Cookies e privacy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.