Menu
Il tuo carrello

CARPOBROTUS EDULIS Ø 16

CARPOBROTUS EDULIS Ø 16
CARPOBROTUS EDULIS Ø 16
CARPOBROTUS EDULIS Ø 16
CARPOBROTUS EDULIS Ø 16
CARPOBROTUS EDULIS Ø 16
CARPOBROTUS EDULIS Ø 16
CARPOBROTUS EDULIS Ø 16
CARPOBROTUS EDULIS Ø 16
CARPOBROTUS EDULIS Ø 16
Mesembryanthemum edulis
Conosciuto anche col nome di : Mesembryanthemum edulis, Fico degli Ottentotti, Unghia di strega, Fico di mare
Diametro Vaso
16cm
Altezza
20
Tipo Pianta
Succulenta
  • Disponibilità: Pronta Consegna
  • Codice prodotto: CA01016020632
18,90€
IVA esclusa: 17,18€
E' una pianta succulenta perenne appartenente alla famiglia delle Aizoacee ed originaria delle province del Capo in Sud Africa. È costituita da numerosi fusti ramificati che formano un succulento tappeto di tentacoli dal portamento prostrato e foglie coriacee, carnose e verdi dalla sezione triangolare. La bellezza di questa succulenta é data da i suoi grandi fiori dal colore giallo pastello che si dischiudono durante le ore più assolate della giornata e che durano 10 giorni. La fioritura si ha da Aprile ad Ottobre. A differenza del Carpobrotus acinaciformis le foglie sono più grandi e leggermente dentellate oltre ad avere un verde più glauco. Questa succulenta é una mellifera.
SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA
SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA
Spediamo in tutta Italia
ASSISTENZA CONTINUATA
ASSISTENZA CONTINUATA
Una volta effettuato l'acquisto ti diamo la possibilità di avere un giardiniere a portata di mouse o di telefono.
Tag: CARPOBROTUS, EDULIS, Ø, 16,
Periodo fioritura
GenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Diametro Vaso
16cm
Altezza
20
Colore
Giallo
Profumo
No
Difficoltà
facilissimo
Esposizione
Sole diretto
Irrigazione
Bassa
Tipo Pianta
Succulenta
Quando rinvasare
All'occorrenza
Concimazione
Durante il periodo di riposo vegetativo e nel periodo della fioritura
Terreno
Povero, asciutto e sabbioso
 
Amante del sole diretto si adatta anche alla coltivazione in vaso ma per il suo portamento strisciante e ricadente è ideale metterlo a dimora in piena terra, magari in giardini rocciosi, muretti a secco in zone costiere. Il suo substrato ideale é un terreno sabbioso, povero, asciutto e ben drenato. Non teme la siccità, ma va irrigata abbondantemente nel periodo della fioritura. Va concimato con un fertilizzante liquido per cactacee durante il periodo di riposo vegetativo e nel periodo della fioritura. Si rinvasa quando le radici fuoriescono dai fori di drenaggio del contenitore utilizzato.
Carpobrotus, dal greco καρπός "carpόs" frutto e βρωτός "brōtós" commestibile. I suoi frutti, simili ai fichi aciduli, sono commestibili e vengono utilizzati nell'Africa meridionale per fare una marmellata così come anticamente, venivano apprezzati dalla tribù degli Ottentotti. Ad attribuire il nome “Fico degli Ottentotti” furono proprio gli olandesi che, negli appunti di viaggio, riportarono come fosse popolare la tradizione di strofinare le foglie del Carpobrotus sul capo dei neonati per renderli immuni alle malattie. Il Carpobrotus edulis è commestibile e non presenta alcun effetto collaterale per l’organismo anzi considerate le sue proprietà antinfiammatorie e antibatteriche favorisce il benessere psico-fisico in senso lato. Da centinaia di anni viene utilizzato dalle popolazioni berbere e boscimane per la cura della pelle, del corpo e del sistema neurovegetativo, della tubercolosi, del diabete e della difterite.

Generalità

Conosciuto anche col nome di : Mesembryanthemum edulis, Fico degli Ottentotti, Unghia di strega, Fico di mare

Cura della pianta

Amante del sole diretto si adatta anche alla coltivazione in vaso ma per il suo portamento strisciante e ricadente è ideale metterlo a dimora in piena terra, magari in giardini rocciosi, muretti a secco in zone costiere. Il suo substrato ideale é un terreno sabbioso, povero, asciutto e ben drenato. Non teme la siccità, ma va irrigata abbondantemente nel periodo della fioritura. Va concimato con un fertilizzante liquido per cactacee durante il periodo di riposo vegetativo e nel periodo della fioritura. Si rinvasa quando le radici fuoriescono dai fori di drenaggio del contenitore utilizzato.

Curiosità

Carpobrotus, dal greco καρπός "carpόs" frutto e βρωτός "brōtós" commestibile. I suoi frutti, simili ai fichi aciduli, sono commestibili e vengono utilizzati nell'Africa meridionale per fare una marmellata così come anticamente, venivano apprezzati dalla tribù degli Ottentotti. Ad attribuire il nome “Fico degli Ottentotti” furono proprio gli olandesi che, negli appunti di viaggio, riportarono come fosse popolare la tradizione di strofinare le foglie del Carpobrotus sul capo dei neonati per renderli immuni alle malattie. Il Carpobrotus edulis è commestibile e non presenta alcun effetto collaterale per l’organismo anzi considerate le sue proprietà antinfiammatorie e antibatteriche favorisce il benessere psico-fisico in senso lato. Da centinaia di anni viene utilizzato dalle popolazioni berbere e boscimane per la cura della pelle, del corpo e del sistema neurovegetativo, della tubercolosi, del diabete e della difterite.

Scrivi una recensione

Accedi o registrati per aggiungere una recensione
Cookies e privacy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.