Menu
Il tuo carrello

DRACENA DRACO Ø 24

DRACENA DRACO Ø 24
DRACENA DRACO Ø 24
DRACENA DRACO Ø 24
DRACENA DRACO Ø 24
-20 %
DRACENA DRACO Ø 24
DRACENA DRACO Ø 24
DRACENA DRACO Ø 24
DRACENA DRACO Ø 24
DRACENA DRACO Ø 24
Dracaena draco
Conosciuta anche con il nome di : Albero del drago, Sangue di drago, Drakaina
Diametro Vaso
24cm
Altezza
80
Tipo Pianta
Succulenta perenne
  • Disponibilità: Pronta Consegna
  • Codice prodotto: CA01024080662
This offer ends in:
Giorno
Ora
Min
Sec
36,90€
29,52€
IVA esclusa: 26,84€
La Dracena Draco é una pianta arborea appartenente alla famiglia delle Agavacee ed originaria delle Isole Canarie. E' il simbolo vegetale ufficiale di Tenerife. Ha un portamento da arbusto con tronco di colore grigio scuro segnato da molteplici incisioni orizzonatali e rami che terminano con rosette di foglie lanceolate, coriacee e di colore verde glauco, disposte a formare una chioma a forma di ombrello. Ha una crescita molto lenta e impiega circa un decennio per raggiungere l'altezza di 1 metro. Può svilupparsi in altezza raggiungendo anche i 20 metri. Dalla forma dei ciuffi delle foglie può essere tranquillamente scambiata per una Yucca. Può sviluppare fiori e frutti, molto simili a bacche sferiche carnose di colore arancione.

Spedizione sempre gratuita in tutta Italia

SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA
SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA
Spediamo in tutta Italia
ASSISTENZA CONTINUATA
ASSISTENZA CONTINUATA
Una volta effettuato l'acquisto ti diamo la possibilità di avere un giardiniere a portata di mouse o di telefono.
Tag: DRACENA, DRACO, Ø, 24,
Periodo fioritura
GenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Diametro Vaso
24cm
Altezza
80
Colore
Verde
Profumo
No
Difficoltà
facilissimo
Esposizione
Sole diretto e mezz'ombra
Irrigazione
Bassa
Tipo Pianta
Succulenta perenne
Quando rinvasare
Ogni 2-3 anni in Primavera
Concimazione
Da Marzo ad Ottobre
Terreno
Fertile, organico ma ben drenato
 
Essendo una pianta esotica necessita di una esposizione in pieno sole o a mezz'ombra. Ama essere posizionata a temperature intorno ai 26° C. Se coltivata in vaso, la pianta potrebbe morire al disotto dei 5° C pertanto è consigliabile ripararla dentro casa durante i mesi freddi. Il suo substrato ideale è fertile, organico e ben drenato. Va innaffiata una volta al mese da marzo ad ottobre e con la stessa cadenza, va fertilizzata con concime liquido per piante succulente. Quando coltivata in vaso scegliere sempre un contenitore in terracotta per garantire il giusto tasso di umidità all'apparato radicale. Gradisce frequenti nebulizzazioni durante la stagione più calda. Va rinvasata ogni 2-3 anni in primavera. Essendo una pianta molto resistente alla siccità è molto apprezzata nei parchi privati, pubblici e ornamentali dal gusto mediterraneo ed esotico.
Per i Guanci, le popolazioni indigene delle Isole Canarie, questo albero possedeva proprietà magiche. Tale credenza è in parte dovuta al fatto che quando la corteccia o le foglie vengono recise, secernono una resina che ossidandosi assume una colorazione rossastra, conosciuta come sangue di drago. Il sangue di drago era già noto agli antichi romani, che lo utilizzavano come colorante, e nel medioevo era molto ricercato da maghi e alchimisti che gli attribuivano virtù terapeutiche. La resina liquida, chiamata sangue di drago per il suo colore, nei paesi nativi viene anche impiegata nei bagni di purificazione, nei bagni d’amore (magia amatoria), nella preparazione degli inchiostri magici impiegati per siglare patti e unioni. Inoltre veniva usata per colorare marmi, vetrate, legni pregiati come quello utilizzato per costruirei famosi violoni Stradivari.

Generalità

Conosciuta anche con il nome di : Albero del drago, Sangue di drago, Drakaina

Cura della pianta

Essendo una pianta esotica necessita di una esposizione in pieno sole o a mezz'ombra. Ama essere posizionata a temperature intorno ai 26° C. Se coltivata in vaso, la pianta potrebbe morire al disotto dei 5° C pertanto è consigliabile ripararla dentro casa durante i mesi freddi. Il suo substrato ideale è fertile, organico e ben drenato. Va innaffiata una volta al mese da marzo ad ottobre e con la stessa cadenza, va fertilizzata con concime liquido per piante succulente. Quando coltivata in vaso scegliere sempre un contenitore in terracotta per garantire il giusto tasso di umidità all'apparato radicale. Gradisce frequenti nebulizzazioni durante la stagione più calda. Va rinvasata ogni 2-3 anni in primavera. Essendo una pianta molto resistente alla siccità è molto apprezzata nei parchi privati, pubblici e ornamentali dal gusto mediterraneo ed esotico.

Curiosità

Per i Guanci, le popolazioni indigene delle Isole Canarie, questo albero possedeva proprietà magiche. Tale credenza è in parte dovuta al fatto che quando la corteccia o le foglie vengono recise, secernono una resina che ossidandosi assume una colorazione rossastra, conosciuta come sangue di drago. Il sangue di drago era già noto agli antichi romani, che lo utilizzavano come colorante, e nel medioevo era molto ricercato da maghi e alchimisti che gli attribuivano virtù terapeutiche. La resina liquida, chiamata sangue di drago per il suo colore, nei paesi nativi viene anche impiegata nei bagni di purificazione, nei bagni d’amore (magia amatoria), nella preparazione degli inchiostri magici impiegati per siglare patti e unioni. Inoltre veniva usata per colorare marmi, vetrate, legni pregiati come quello utilizzato per costruirei famosi violoni Stradivari.

Scrivi una recensione

Accedi o registrati per aggiungere una recensione
Cookies e privacy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.