Carrello 0

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

ALBERELLO DI IBISCO FIORITO GIALLO ' SUNSET '

HIBISCUS ROSA SINENSIS

27,24 €
La pianta è un essere vivo,cresce e segue cicli naturali: pertanto potrebbe subire variazioni. Consegnata in vaso di plastica .. Nel periodo autunnale/ invernale è in riposo vegetativo:pertanto potrebbe non presentare né foglie e né fiori.Il colore delfiore varia in base a disponibilità di magazzino. Originario dell’Asia, l’hibiscus è un arbusto molto diffuso come pianta ornamentale in giardino. Assume un fiero portamento eretto, ben ramificato, e la corteccia grigia supporta un bel fogliame ovale, seghettato e di un profondo verde. La chioma, dalla fine della primavera all’autunno, fa da cornice alla particolare fioritura a campana. I fiori, che crescono all’apice dei fusti, possono assumere il tono del rosa, del giallo, scarlatto, del viola o di un candido bianco. I fiori molto vistosi e decorativi, rendono la pianta dell’hibiscus una delle più apprezzate in campo ornamentale, per donare colore ed eleganza agli ambienti esterni.

Ordina ora e ricevi entro Lunedi 29 Luglio

CHIAMACI ALLO
+39 080.2228170

Tutti i giorni 9:00 - 18:00

CONTATTACI SUBITO
TRAMITE CHAT

Chatta con noi direttamente!

ASSISTENZA CONTINUATA SULLA TUA PIANTA
SecretGiardino ama le sue piante anche dopo la vendita!

Una volta effettuato l'acquisto ti diamo la possibilità di avere un giardiniere a portata di mouse o di telefono. Scrivici o chiamaci e sapremo darti il consiglio giusto per far vivere la tua pianta a lungo.

Periodo di fioritura e dettagli
RACCOLTA
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
DIAMETRO VASO
17
ALTEZZA
75cm
ALTEZZA PACCO
110 cm cm
COLORE
Giallo
PROFUMO
No
DIFFICOLTA'
Media
ESPOSIZIONE
sole
IRRIGAZIONE
Alta
QUANDO RINVASARE
Ogni 2-4 anni
CONCIMAZIONE
Ogni 2 settimane
TERRENO
Umido e ricco di humus

Cura L’ibisco predilige le posizioni in luoghi soleggiati, ma bisogna assicurarsi che la pianta non sia esposta alla luce diretta del sole nelle ore più calde e soprattutto, che non sia al centro di forti correnti d’aria. Cresce e si sviluppa bene con il caldo e temperature miti, grazie alle quali produce una rigogliosa fioritura. Al contrario, è molto sensibile al freddo e alle gelate; per questo, in inverno, è meglio coltivarle in ambienti interni. In fatto di annaffiature, le piante giovani devono essere irrigate abbondantemente per consentire lo sviluppo dell’apparato radicale. Quando crescono riescono a sopportare anche lunghi periodi di siccità: è consigliabile annaffiare solo quando il terreno è rimasto asciutto per troppo tempo. Rinvaso e Terreno L’ibisco può essere coltivato in un vaso capiente, e rinvasato ogni 2-4 anni in primavera, scegliendo recipienti più grandi se quello precedente non consente la libera crescita della pianta. Il terriccio deve essere ricco di humus e umido. Richiede substrati permeabili e drenanti, per evitare ristagni idrici indesiderati. Concimazione Per tutto il periodo della ripresa vegetativa e l'estate, la concimazione deve avvenire ogni due settimane, somministrando il concime con l’acqua dell’annaffiatura. Il concime deve essere completo; deve includere macro e micro elementi, quali: azoto, potassio, fosforo, ferro, rame, boro, manganese e molibdeno. Questa pianta è molto sensibile all’utilizzo del fosforo, pertanto deve essere in minor quantità rispetto ad azoto e potassio. Durante gli altri periodi le concimazioni vanno interrotte.

Cura L’ibisco predilige le posizioni in luoghi soleggiati, ma bisogna assicurarsi che la pianta non sia esposta alla luce diretta del sole nelle ore più calde e soprattutto, che non sia al centro di forti correnti d’aria. Cresce e si sviluppa bene con il caldo e temperature miti, grazie alle quali produce una rigogliosa fioritura. Al contrario, è molto sensibile al freddo e alle gelate; per questo, in inverno, è meglio coltivarle in ambienti interni. In fatto di annaffiature, le piante giovani devono essere irrigate abbondantemente per consentire lo sviluppo dell’apparato radicale. Quando crescono riescono a sopportare anche lunghi periodi di siccità: è consigliabile annaffiare solo quando il terreno è rimasto asciutto per troppo tempo. Rinvaso e Terreno L’ibisco può essere coltivato in un vaso capiente, e rinvasato ogni 2-4 anni in primavera, scegliendo recipienti più grandi se quello precedente non consente la libera crescita della pianta. Il terriccio deve essere ricco di humus e umido. Richiede substrati permeabili e drenanti, per evitare ristagni idrici indesiderati. Concimazione Per tutto il periodo della ripresa vegetativa e l'estate, la concimazione deve avvenire ogni due settimane, somministrando il concime con l’acqua dell’annaffiatura. Il concime deve essere completo; deve includere macro e micro elementi, quali: azoto, potassio, fosforo, ferro, rame, boro, manganese e molibdeno. Questa pianta è molto sensibile all’utilizzo del fosforo, pertanto deve essere in minor quantità rispetto ad azoto e potassio. Durante gli altri periodi le concimazioni vanno interrotte.

CHIAMACI ALLO
+39 080.2228170

Tutti i giorni 9:00 - 18:00

CONTATTACI SUBITO
TRAMITE CHAT

Chatta con noi direttamente!

ASSISTENZA CONTINUATA SULLA TUA PIANTA
SecretGiardino ama le sue piante anche dopo la vendita!

Una volta effettuato l'acquisto ti diamo la possibilità di avere un giardiniere a portata di mouse o di telefono. Scrivici o chiamaci e sapremo darti il consiglio giusto per far vivere la tua pianta a lungo.

DIAMETRO VASO
17 cm
ALTEZZA
75cm cm
ALTEZZA PACCO
110 cm cm
COLORE
Giallo
PROFUMO
No
DIFFICOLTA'
Media
ESPOSIZIONE
sole
IRRIGAZIONE
Alta
QUANDO RINVASARE
Ogni 2-4 anni
CONCIMAZIONE
Ogni 2 settimane
TERRENO
Umido e ricco di humus

Cura L’ibisco predilige le posizioni in luoghi soleggiati, ma bisogna assicurarsi che la pianta non sia esposta alla luce diretta del sole nelle ore più calde e soprattutto, che non sia al centro di forti correnti d’aria. Cresce e si sviluppa bene con il caldo e temperature miti, grazie alle quali produce una rigogliosa fioritura. Al contrario, è molto sensibile al freddo e alle gelate; per questo, in inverno, è meglio coltivarle in ambienti interni. In fatto di annaffiature, le piante giovani devono essere irrigate abbondantemente per consentire lo sviluppo dell’apparato radicale. Quando crescono riescono a sopportare anche lunghi periodi di siccità: è consigliabile annaffiare solo quando il terreno è rimasto asciutto per troppo tempo. Rinvaso e Terreno L’ibisco può essere coltivato in un vaso capiente, e rinvasato ogni 2-4 anni in primavera, scegliendo recipienti più grandi se quello precedente non consente la libera crescita della pianta. Il terriccio deve essere ricco di humus e umido. Richiede substrati permeabili e drenanti, per evitare ristagni idrici indesiderati. Concimazione Per tutto il periodo della ripresa vegetativa e l'estate, la concimazione deve avvenire ogni due settimane, somministrando il concime con l’acqua dell’annaffiatura. Il concime deve essere completo; deve includere macro e micro elementi, quali: azoto, potassio, fosforo, ferro, rame, boro, manganese e molibdeno. Questa pianta è molto sensibile all’utilizzo del fosforo, pertanto deve essere in minor quantità rispetto ad azoto e potassio. Durante gli altri periodi le concimazioni vanno interrotte.

Cura L’ibisco predilige le posizioni in luoghi soleggiati, ma bisogna assicurarsi che la pianta non sia esposta alla luce diretta del sole nelle ore più calde e soprattutto, che non sia al centro di forti correnti d’aria. Cresce e si sviluppa bene con il caldo e temperature miti, grazie alle quali produce una rigogliosa fioritura. Al contrario, è molto sensibile al freddo e alle gelate; per questo, in inverno, è meglio coltivarle in ambienti interni. In fatto di annaffiature, le piante giovani devono essere irrigate abbondantemente per consentire lo sviluppo dell’apparato radicale. Quando crescono riescono a sopportare anche lunghi periodi di siccità: è consigliabile annaffiare solo quando il terreno è rimasto asciutto per troppo tempo. Rinvaso e Terreno L’ibisco può essere coltivato in un vaso capiente, e rinvasato ogni 2-4 anni in primavera, scegliendo recipienti più grandi se quello precedente non consente la libera crescita della pianta. Il terriccio deve essere ricco di humus e umido. Richiede substrati permeabili e drenanti, per evitare ristagni idrici indesiderati. Concimazione Per tutto il periodo della ripresa vegetativa e l'estate, la concimazione deve avvenire ogni due settimane, somministrando il concime con l’acqua dell’annaffiatura. Il concime deve essere completo; deve includere macro e micro elementi, quali: azoto, potassio, fosforo, ferro, rame, boro, manganese e molibdeno. Questa pianta è molto sensibile all’utilizzo del fosforo, pertanto deve essere in minor quantità rispetto ad azoto e potassio. Durante gli altri periodi le concimazioni vanno interrotte.