Carrello 0

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

ALBERO FIORITO DI CAMELIA DAI FIORI BIANCHI

CAMELLIA

21,58 €
Originaria della Cina e del Giappone, la camelia, è uno splendido arbusto legnoso molto ramificato. Dai fusti eretti, grazie alla corteccia liscia, produce foglie di un verde intenso, lucide ed appuntite. Ad accompagnare la forma elegante della chioma, vi è il fiore che spicca solitario, ascellare al fusto.

Ordina ora e ricevi entro Martedi 23 Luglio

CHIAMACI ALLO
+39 080.2228170

Tutti i giorni 9:00 - 18:00

CONTATTACI SUBITO
TRAMITE CHAT

Chatta con noi direttamente!

ASSISTENZA CONTINUATA SULLA TUA PIANTA
SecretGiardino ama le sue piante anche dopo la vendita!

Una volta effettuato l'acquisto ti diamo la possibilità di avere un giardiniere a portata di mouse o di telefono. Scrivici o chiamaci e sapremo darti il consiglio giusto per far vivere la tua pianta a lungo.

Periodo di fioritura e dettagli
FIORITURA
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
DIAMETRO VASO
18 cm
ALTEZZA
70 cm
ALTEZZA PACCO
75 cm
COLORE
Bianco
PROFUMO
DIFFICOLTA'
Media
ESPOSIZIONE
Mezza ombra
IRRIGAZIONE
Moderata
TIPO PIANTA
Sempre verde
QUANDO RINVASARE
Inizio autunno

La pianta è un essere vivo,cresce e segue cicli naturali: pertanto potrebbe subire variazioni. Consegnata in vaso di plasticaOriginaria della Cina e del Giappone, la camelia, è uno splendido arbusto legnoso molto ramificato. Dai fusti eretti, grazie alla corteccia liscia, produce foglie di un verde intenso, lucide ed appuntite. Ad accompagnare la forma elegante della chioma, vi è il fiore che spicca solitario, ascellare al fusto.La fioritura molto particolare, può avere variare dalla delicata colorazione di bianco candido, a colori più accesi come il rosa o il rosso. L'arbusto, con una sua forma ben delineata, ed impreziosito dall'infiorescenza, è usato spesso a scopi ornamentali, soprattutto degli esterni.CuraE' bene conoscere le esigenze della camelia, per poterla far crescere al meglio.E' un arbusto che predilige l'ambiente esterno, preferibilmente a mezz'ombra e non al sole diretto, garantendo un ambiente umido e sempre ben arieggiato.E' una pianta infatti, che potrebbe soffrire se posta in appartamenti. Limitiamo la custodia in ambienti chiusi solo ai periodi invernali o di forte gelo- infatti, nonostante la camelia prediliga posizioni esterne, comincia a soffrire se la temperature scende al di sotto dei 5°-7°.Durante le stagioni calde, la camelia deve essere annaffiata con regolarità, mantenendo il terreno sempre umido, ma non saturo d'acqua, in quanto potrebbe impedire alle radici di respirare e causare marciumi all'apparato.Nelle stagioni fredde le irrigazioni dovranno diminuire- dovranno essere eseguite assicurandosi che il terreno sia ben asciutto tra un'irrigazione e l'altra.Questi arbusti amano l'umidità, pertanto bisogna rendere l'ambiente costantemente umido mediante vaporizzazione della chioma. Si eviti però di farlo durante le ore più calde della giornata, perché si potrebbero causare delle bruciature sulle foglie.Rinvaso e terrenoIl rinvaso della camelia va effettuato solitamente ad inizio autunno, nei mesi di settembre-ottobre, preferibilmente ogni anno.Il terreno che questa pianta predilige deve essere sciolto, acido e ricco di sostanza organica, che può variare dalla torba, alla corteccia, ai trucioli, alle foglie in decomposizione. La pianta richiede anche un terriccio ben drenato per evitare ristagni idrici che potrebbero danneggiare le radici.ConcimazioneLa concimazione deve essere effettuata per tutto il periodo in cui le piante sono all'aperto, da marzo a settembre, con la frequenza di una volta ogni circa 15-20 giorni. La somministrazione effettiva deve essere inferiore a quella indicata sulla confezione.Il concime deve contenere fosforo, potassio, ma prediligendo quelli con elevata presenza di azoto.Durante gli altri periodi dell'anno, le concimazioni vanno sospese.

La pianta è un essere vivo,cresce e segue cicli naturali: pertanto potrebbe subire variazioni. Consegnata in vaso di plasticaOriginaria della Cina e del Giappone, la camelia, è uno splendido arbusto legnoso molto ramificato. Dai fusti eretti, grazie alla corteccia liscia, produce foglie di un verde intenso, lucide ed appuntite. Ad accompagnare la forma elegante della chioma, vi è il fiore che spicca solitario, ascellare al fusto.La fioritura molto particolare, può avere variare dalla delicata colorazione di bianco candido, a colori più accesi come il rosa o il rosso. L'arbusto, con una sua forma ben delineata, ed impreziosito dall'infiorescenza, è usato spesso a scopi ornamentali, soprattutto degli esterni.CuraE' bene conoscere le esigenze della camelia, per poterla far crescere al meglio.E' un arbusto che predilige l'ambiente esterno, preferibilmente a mezz'ombra e non al sole diretto, garantendo un ambiente umido e sempre ben arieggiato.E' una pianta infatti, che potrebbe soffrire se posta in appartamenti. Limitiamo la custodia in ambienti chiusi solo ai periodi invernali o di forte gelo- infatti, nonostante la camelia prediliga posizioni esterne, comincia a soffrire se la temperature scende al di sotto dei 5°-7°.Durante le stagioni calde, la camelia deve essere annaffiata con regolarità, mantenendo il terreno sempre umido, ma non saturo d'acqua, in quanto potrebbe impedire alle radici di respirare e causare marciumi all'apparato.Nelle stagioni fredde le irrigazioni dovranno diminuire- dovranno essere eseguite assicurandosi che il terreno sia ben asciutto tra un'irrigazione e l'altra.Questi arbusti amano l'umidità, pertanto bisogna rendere l'ambiente costantemente umido mediante vaporizzazione della chioma. Si eviti però di farlo durante le ore più calde della giornata, perché si potrebbero causare delle bruciature sulle foglie.Rinvaso e terrenoIl rinvaso della camelia va effettuato solitamente ad inizio autunno, nei mesi di settembre-ottobre, preferibilmente ogni anno.Il terreno che questa pianta predilige deve essere sciolto, acido e ricco di sostanza organica, che può variare dalla torba, alla corteccia, ai trucioli, alle foglie in decomposizione. La pianta richiede anche un terriccio ben drenato per evitare ristagni idrici che potrebbero danneggiare le radici.ConcimazioneLa concimazione deve essere effettuata per tutto il periodo in cui le piante sono all'aperto, da marzo a settembre, con la frequenza di una volta ogni circa 15-20 giorni. La somministrazione effettiva deve essere inferiore a quella indicata sulla confezione.Il concime deve contenere fosforo, potassio, ma prediligendo quelli con elevata presenza di azoto.Durante gli altri periodi dell'anno, le concimazioni vanno sospese.

CHIAMACI ALLO
+39 080.2228170

Tutti i giorni 9:00 - 18:00

CONTATTACI SUBITO
TRAMITE CHAT

Chatta con noi direttamente!

ASSISTENZA CONTINUATA SULLA TUA PIANTA
SecretGiardino ama le sue piante anche dopo la vendita!

Una volta effettuato l'acquisto ti diamo la possibilità di avere un giardiniere a portata di mouse o di telefono. Scrivici o chiamaci e sapremo darti il consiglio giusto per far vivere la tua pianta a lungo.

Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
DIAMETRO VASO
18 CM cm
ALTEZZA
70 CM cm
ALTEZZA PACCO
75 cm
COLORE
Bianco
PROFUMO
DIFFICOLTA'
Media
ESPOSIZIONE
Mezza ombra
IRRIGAZIONE
Moderata
TIPO PIANTA
Sempre verde
QUANDO RINVASARE
Inizio autunno

La pianta è un essere vivo,cresce e segue cicli naturali: pertanto potrebbe subire variazioni. Consegnata in vaso di plasticaOriginaria della Cina e del Giappone, la camelia, è uno splendido arbusto legnoso molto ramificato. Dai fusti eretti, grazie alla corteccia liscia, produce foglie di un verde intenso, lucide ed appuntite. Ad accompagnare la forma elegante della chioma, vi è il fiore che spicca solitario, ascellare al fusto.La fioritura molto particolare, può avere variare dalla delicata colorazione di bianco candido, a colori più accesi come il rosa o il rosso. L'arbusto, con una sua forma ben delineata, ed impreziosito dall'infiorescenza, è usato spesso a scopi ornamentali, soprattutto degli esterni.CuraE' bene conoscere le esigenze della camelia, per poterla far crescere al meglio.E' un arbusto che predilige l'ambiente esterno, preferibilmente a mezz'ombra e non al sole diretto, garantendo un ambiente umido e sempre ben arieggiato.E' una pianta infatti, che potrebbe soffrire se posta in appartamenti. Limitiamo la custodia in ambienti chiusi solo ai periodi invernali o di forte gelo- infatti, nonostante la camelia prediliga posizioni esterne, comincia a soffrire se la temperature scende al di sotto dei 5°-7°.Durante le stagioni calde, la camelia deve essere annaffiata con regolarità, mantenendo il terreno sempre umido, ma non saturo d'acqua, in quanto potrebbe impedire alle radici di respirare e causare marciumi all'apparato.Nelle stagioni fredde le irrigazioni dovranno diminuire- dovranno essere eseguite assicurandosi che il terreno sia ben asciutto tra un'irrigazione e l'altra.Questi arbusti amano l'umidità, pertanto bisogna rendere l'ambiente costantemente umido mediante vaporizzazione della chioma. Si eviti però di farlo durante le ore più calde della giornata, perché si potrebbero causare delle bruciature sulle foglie.Rinvaso e terrenoIl rinvaso della camelia va effettuato solitamente ad inizio autunno, nei mesi di settembre-ottobre, preferibilmente ogni anno.Il terreno che questa pianta predilige deve essere sciolto, acido e ricco di sostanza organica, che può variare dalla torba, alla corteccia, ai trucioli, alle foglie in decomposizione. La pianta richiede anche un terriccio ben drenato per evitare ristagni idrici che potrebbero danneggiare le radici.ConcimazioneLa concimazione deve essere effettuata per tutto il periodo in cui le piante sono all'aperto, da marzo a settembre, con la frequenza di una volta ogni circa 15-20 giorni. La somministrazione effettiva deve essere inferiore a quella indicata sulla confezione.Il concime deve contenere fosforo, potassio, ma prediligendo quelli con elevata presenza di azoto.Durante gli altri periodi dell'anno, le concimazioni vanno sospese.

La pianta è un essere vivo,cresce e segue cicli naturali: pertanto potrebbe subire variazioni. Consegnata in vaso di plasticaOriginaria della Cina e del Giappone, la camelia, è uno splendido arbusto legnoso molto ramificato. Dai fusti eretti, grazie alla corteccia liscia, produce foglie di un verde intenso, lucide ed appuntite. Ad accompagnare la forma elegante della chioma, vi è il fiore che spicca solitario, ascellare al fusto.La fioritura molto particolare, può avere variare dalla delicata colorazione di bianco candido, a colori più accesi come il rosa o il rosso. L'arbusto, con una sua forma ben delineata, ed impreziosito dall'infiorescenza, è usato spesso a scopi ornamentali, soprattutto degli esterni.CuraE' bene conoscere le esigenze della camelia, per poterla far crescere al meglio.E' un arbusto che predilige l'ambiente esterno, preferibilmente a mezz'ombra e non al sole diretto, garantendo un ambiente umido e sempre ben arieggiato.E' una pianta infatti, che potrebbe soffrire se posta in appartamenti. Limitiamo la custodia in ambienti chiusi solo ai periodi invernali o di forte gelo- infatti, nonostante la camelia prediliga posizioni esterne, comincia a soffrire se la temperature scende al di sotto dei 5°-7°.Durante le stagioni calde, la camelia deve essere annaffiata con regolarità, mantenendo il terreno sempre umido, ma non saturo d'acqua, in quanto potrebbe impedire alle radici di respirare e causare marciumi all'apparato.Nelle stagioni fredde le irrigazioni dovranno diminuire- dovranno essere eseguite assicurandosi che il terreno sia ben asciutto tra un'irrigazione e l'altra.Questi arbusti amano l'umidità, pertanto bisogna rendere l'ambiente costantemente umido mediante vaporizzazione della chioma. Si eviti però di farlo durante le ore più calde della giornata, perché si potrebbero causare delle bruciature sulle foglie.Rinvaso e terrenoIl rinvaso della camelia va effettuato solitamente ad inizio autunno, nei mesi di settembre-ottobre, preferibilmente ogni anno.Il terreno che questa pianta predilige deve essere sciolto, acido e ricco di sostanza organica, che può variare dalla torba, alla corteccia, ai trucioli, alle foglie in decomposizione. La pianta richiede anche un terriccio ben drenato per evitare ristagni idrici che potrebbero danneggiare le radici.ConcimazioneLa concimazione deve essere effettuata per tutto il periodo in cui le piante sono all'aperto, da marzo a settembre, con la frequenza di una volta ogni circa 15-20 giorni. La somministrazione effettiva deve essere inferiore a quella indicata sulla confezione.Il concime deve contenere fosforo, potassio, ma prediligendo quelli con elevata presenza di azoto.Durante gli altri periodi dell'anno, le concimazioni vanno sospese.