Carrello 0

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

Opuntia Ornamentale - Ø 15cm

Opuntia Microdasys Aurea

Conosciuta anche con il nome:
10,71 €
Cactacea perenne dal facile accrescimento e portamento scultoreo. È costituita da fusti appiattiti e carnosi, ricchi d'acqua e di colore verde chiaro. Ogni cladodio è costellato da puntini colorati detti “areole” in cui si trovano ciuffi di minutissime spine giallo oro dette “glochidi”.
CHIAMACI ALLO

Tutti i giorni 9:00 - 18:00

CONTATTACI SUBITO
TRAMITE CHAT

Chatta con noi direttamente!

ASSISTENZA CONTINUATA SULLA TUA PIANTA
SecretGiardino ama le sue piante anche dopo la vendita!

Una volta effettuato l'acquisto ti diamo la possibilità di avere un giardiniere a portata di mouse o di telefono. Scrivici o chiamaci e sapremo darti il consiglio giusto per far vivere la tua pianta a lungo.

Fioritura e peculiarità della pianta
FIORITURA
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
RACCOLTA
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
DIAMETRO VASO
15cm
ALTEZZA
20
COLORE
Giallo
PROFUMO
No
DIFFICOLTA'
facilissimo
ESPOSIZIONE
Sole
IRRIGAZIONE
Bassa
TIPO PIANTA
Cespuglio
CONCIMAZIONE
Primavera
TERRENO
povero, ben drenato

Durante l'estate sulle parti apicali dei cladodi di piante mature compaiono abbondanti fiori a coppa costituiti da leggeri petali di colore giallo: qualora fecondati, ad essi seguono in autunno frutti eduli ovoidali dalla buccia rossastra e polpa ricchissima di semi. Preferisce posizioni molto soleggiate, e qualora la luminosità non fosse quella sufficiente, i cladodi tendono pericolosamente a svilupparsi in modo allungato e clorotico. Gradisce terreni poveri, aridi e sassosi; sopporta benissimo lunghi periodi di siccità e tollera pure la presenza di salsedine tipica dei venti marini di località costiere. Resiste a temperature minime invernali solo di qualche grado inferiori allo zero e pertanto in regioni con freddo intenso, prolungato ed associato ad alta umidità atmosferica e consigliabile scegliere una posizione riparata o garantire un ricovero in ambiente fresco e luminoso in inverno. Non necessita di particolari interventi di potatura: limitiamoci in primavera alla ripresa vegetativa ad asportare cladodi secchi, spezzati, danneggiati, vecchi od ingombranti. Perfetta da coltivare su terrazze, balconi e giardini pensili in genere in contenitori anche di modeste misure purché se ne curi alla perfezione l'aspetto drenante. In piena terra può arricchire la nostra roccaglia o vestire il piede talvolta spoglio di cactacee di maggiore dimensione; originale sarebbe poi la realizzazione, disponendone diversi esemplari in sequenza, di insolite basse bordure a ridottissima manutenzione: da evitarsi comunque la sua collocazione in aree di sosta del giardino, poiché' le spine seppur fragili possono creare fastidiosi problemi.

Durante l'estate sulle parti apicali dei cladodi di piante mature compaiono abbondanti fiori a coppa costituiti da leggeri petali di colore giallo: qualora fecondati, ad essi seguono in autunno frutti eduli ovoidali dalla buccia rossastra e polpa ricchissima di semi. Preferisce posizioni molto soleggiate, e qualora la luminosità non fosse quella sufficiente, i cladodi tendono pericolosamente a svilupparsi in modo allungato e clorotico. Gradisce terreni poveri, aridi e sassosi; sopporta benissimo lunghi periodi di siccità e tollera pure la presenza di salsedine tipica dei venti marini di località costiere. Resiste a temperature minime invernali solo di qualche grado inferiori allo zero e pertanto in regioni con freddo intenso, prolungato ed associato ad alta umidità atmosferica e consigliabile scegliere una posizione riparata o garantire un ricovero in ambiente fresco e luminoso in inverno. Non necessita di particolari interventi di potatura: limitiamoci in primavera alla ripresa vegetativa ad asportare cladodi secchi, spezzati, danneggiati, vecchi od ingombranti. Perfetta da coltivare su terrazze, balconi e giardini pensili in genere in contenitori anche di modeste misure purché se ne curi alla perfezione l'aspetto drenante. In piena terra può arricchire la nostra roccaglia o vestire il piede talvolta spoglio di cactacee di maggiore dimensione; originale sarebbe poi la realizzazione, disponendone diversi esemplari in sequenza, di insolite basse bordure a ridottissima manutenzione: da evitarsi comunque la sua collocazione in aree di sosta del giardino, poiché' le spine seppur fragili possono creare fastidiosi problemi.

CHIAMACI ALLO

Tutti i giorni 9:00 - 18:00

CONTATTACI SUBITO
TRAMITE CHAT

Chatta con noi direttamente!

ASSISTENZA CONTINUATA SULLA TUA PIANTA
SecretGiardino ama le sue piante anche dopo la vendita!

Una volta effettuato l'acquisto ti diamo la possibilità di avere un giardiniere a portata di mouse o di telefono. Scrivici o chiamaci e sapremo darti il consiglio giusto per far vivere la tua pianta a lungo.

Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
DIAMETRO VASO
15cm
ALTEZZA
20 cm
COLORE
Giallo
PROFUMO
No
DIFFICOLTA'
facilissimo
ESPOSIZIONE
Sole
IRRIGAZIONE
Bassa
TIPO PIANTA
Cespuglio
CONCIMAZIONE
Primavera
TERRENO
povero, ben drenato

Durante l'estate sulle parti apicali dei cladodi di piante mature compaiono abbondanti fiori a coppa costituiti da leggeri petali di colore giallo: qualora fecondati, ad essi seguono in autunno frutti eduli ovoidali dalla buccia rossastra e polpa ricchissima di semi. Preferisce posizioni molto soleggiate, e qualora la luminosità non fosse quella sufficiente, i cladodi tendono pericolosamente a svilupparsi in modo allungato e clorotico. Gradisce terreni poveri, aridi e sassosi; sopporta benissimo lunghi periodi di siccità e tollera pure la presenza di salsedine tipica dei venti marini di località costiere. Resiste a temperature minime invernali solo di qualche grado inferiori allo zero e pertanto in regioni con freddo intenso, prolungato ed associato ad alta umidità atmosferica e consigliabile scegliere una posizione riparata o garantire un ricovero in ambiente fresco e luminoso in inverno. Non necessita di particolari interventi di potatura: limitiamoci in primavera alla ripresa vegetativa ad asportare cladodi secchi, spezzati, danneggiati, vecchi od ingombranti. Perfetta da coltivare su terrazze, balconi e giardini pensili in genere in contenitori anche di modeste misure purché se ne curi alla perfezione l'aspetto drenante. In piena terra può arricchire la nostra roccaglia o vestire il piede talvolta spoglio di cactacee di maggiore dimensione; originale sarebbe poi la realizzazione, disponendone diversi esemplari in sequenza, di insolite basse bordure a ridottissima manutenzione: da evitarsi comunque la sua collocazione in aree di sosta del giardino, poiché' le spine seppur fragili possono creare fastidiosi problemi.

Durante l'estate sulle parti apicali dei cladodi di piante mature compaiono abbondanti fiori a coppa costituiti da leggeri petali di colore giallo: qualora fecondati, ad essi seguono in autunno frutti eduli ovoidali dalla buccia rossastra e polpa ricchissima di semi. Preferisce posizioni molto soleggiate, e qualora la luminosità non fosse quella sufficiente, i cladodi tendono pericolosamente a svilupparsi in modo allungato e clorotico. Gradisce terreni poveri, aridi e sassosi; sopporta benissimo lunghi periodi di siccità e tollera pure la presenza di salsedine tipica dei venti marini di località costiere. Resiste a temperature minime invernali solo di qualche grado inferiori allo zero e pertanto in regioni con freddo intenso, prolungato ed associato ad alta umidità atmosferica e consigliabile scegliere una posizione riparata o garantire un ricovero in ambiente fresco e luminoso in inverno. Non necessita di particolari interventi di potatura: limitiamoci in primavera alla ripresa vegetativa ad asportare cladodi secchi, spezzati, danneggiati, vecchi od ingombranti. Perfetta da coltivare su terrazze, balconi e giardini pensili in genere in contenitori anche di modeste misure purché se ne curi alla perfezione l'aspetto drenante. In piena terra può arricchire la nostra roccaglia o vestire il piede talvolta spoglio di cactacee di maggiore dimensione; originale sarebbe poi la realizzazione, disponendone diversi esemplari in sequenza, di insolite basse bordure a ridottissima manutenzione: da evitarsi comunque la sua collocazione in aree di sosta del giardino, poiché' le spine seppur fragili possono creare fastidiosi problemi.