Carrello 0

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

Penniseto Rosso - Ø 16cm

Pennisetum Setaceum 'rubrum'

Conosciuta anche con il nome:
13,99 €
Erbacea perenne e semi decidua, dalla crescita rapida e dal portamento cespitoso. È dotata di robuste radici che permettono un solido ancoraggio al suolo. È costituita da foglie nastriformi, glabre e di colore rosso purpureo su cui ondeggiano spighe piumose e purpuree.
CHIAMACI ALLO

Tutti i giorni 9:00 - 18:00

CONTATTACI SUBITO
TRAMITE CHAT

Chatta con noi direttamente!

ASSISTENZA CONTINUATA SULLA TUA PIANTA
SecretGiardino ama le sue piante anche dopo la vendita!

Una volta effettuato l'acquisto ti diamo la possibilità di avere un giardiniere a portata di mouse o di telefono. Scrivici o chiamaci e sapremo darti il consiglio giusto per far vivere la tua pianta a lungo.

Fioritura e peculiarità della pianta
FIORITURA
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
RACCOLTA
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
DIAMETRO VASO
16cm
ALTEZZA
60
COLORE
Rosa
PROFUMO
No
DIFFICOLTA'
facilissimo
ESPOSIZIONE
Sole-Mezz'ombra
IRRIGAZIONE
Bassa
TIPO PIANTA
Cespuglio
CONCIMAZIONE
Primavera
TERRENO
povero, ben drenato

Predilige posizioni soleggiate o solo parzialmente ombrose e si adatta a qualsiasi tipo di suolo, purché ben drenato e permeabile. Tollera tanto lunghi periodi di siccità che la salinità tipica dei venti marini delle zone costiere. Sopporta temperature minime invernali di solo qualche grado inferiori allo zero, pertanto in regioni dal freddo intenso e prolungato diamole una collocazione riparata o meglio un ricovero in ambiente fresco e luminoso in inverno. Alla ripresa vegetativa in primavera, insieme alla rimozione delle spighe ormai secche e brunastre, si può eseguire un taglio drastico del cespo a pochi centimetri dal suolo, onde consentire una nuova crescita più ricca di culmi e di conseguenza una più generosa fioritura. Adatta alla coltivazione su balconi e terrazze in contenitori di medie dimensioni dal perfetto drenaggio; in piena terra questa graminacea che ricorda col suo portamento “zampilli di fontana”, può essere regina incontrastata di aiuole ed angoli del nostro giardino, sia da sola che accompagnata da altre graminacee dalle stesse necessità e dai fogliami contrastanti o da cactacee che con il loro aspetto rigido ne sanno esaltare l'immagine aerea, leggera: non dimentichiamo poi l'uso di più esemplari in successione a creare delle bordure semplici, o l'utilizzo, sempre di più piante in sequenza ma intercalandole ad altre essenze erbacee, a costruire delle siepi miste basse dalla facile manutenzione e dal grande effetto decorativo.

Predilige posizioni soleggiate o solo parzialmente ombrose e si adatta a qualsiasi tipo di suolo, purché ben drenato e permeabile. Tollera tanto lunghi periodi di siccità che la salinità tipica dei venti marini delle zone costiere. Sopporta temperature minime invernali di solo qualche grado inferiori allo zero, pertanto in regioni dal freddo intenso e prolungato diamole una collocazione riparata o meglio un ricovero in ambiente fresco e luminoso in inverno. Alla ripresa vegetativa in primavera, insieme alla rimozione delle spighe ormai secche e brunastre, si può eseguire un taglio drastico del cespo a pochi centimetri dal suolo, onde consentire una nuova crescita più ricca di culmi e di conseguenza una più generosa fioritura. Adatta alla coltivazione su balconi e terrazze in contenitori di medie dimensioni dal perfetto drenaggio; in piena terra questa graminacea che ricorda col suo portamento “zampilli di fontana”, può essere regina incontrastata di aiuole ed angoli del nostro giardino, sia da sola che accompagnata da altre graminacee dalle stesse necessità e dai fogliami contrastanti o da cactacee che con il loro aspetto rigido ne sanno esaltare l'immagine aerea, leggera: non dimentichiamo poi l'uso di più esemplari in successione a creare delle bordure semplici, o l'utilizzo, sempre di più piante in sequenza ma intercalandole ad altre essenze erbacee, a costruire delle siepi miste basse dalla facile manutenzione e dal grande effetto decorativo.

Le infiorescenze collocate all’estremità dei fusti, sono setose e cilindriche, composte da minutissimi fiori rossastri che in una pianta matura, se fecondati, si trasformano facilmente in una miriade di semi piccoli e oblunghi, responsabili di una autodisseminazione che talvolta assume carattere invasivo.

CHIAMACI ALLO

Tutti i giorni 9:00 - 18:00

CONTATTACI SUBITO
TRAMITE CHAT

Chatta con noi direttamente!

ASSISTENZA CONTINUATA SULLA TUA PIANTA
SecretGiardino ama le sue piante anche dopo la vendita!

Una volta effettuato l'acquisto ti diamo la possibilità di avere un giardiniere a portata di mouse o di telefono. Scrivici o chiamaci e sapremo darti il consiglio giusto per far vivere la tua pianta a lungo.

Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
DIAMETRO VASO
16cm
ALTEZZA
60 cm
COLORE
Rosa
PROFUMO
No
DIFFICOLTA'
facilissimo
ESPOSIZIONE
Sole-Mezz'ombra
IRRIGAZIONE
Bassa
TIPO PIANTA
Cespuglio
CONCIMAZIONE
Primavera
TERRENO
povero, ben drenato

Predilige posizioni soleggiate o solo parzialmente ombrose e si adatta a qualsiasi tipo di suolo, purché ben drenato e permeabile. Tollera tanto lunghi periodi di siccità che la salinità tipica dei venti marini delle zone costiere. Sopporta temperature minime invernali di solo qualche grado inferiori allo zero, pertanto in regioni dal freddo intenso e prolungato diamole una collocazione riparata o meglio un ricovero in ambiente fresco e luminoso in inverno. Alla ripresa vegetativa in primavera, insieme alla rimozione delle spighe ormai secche e brunastre, si può eseguire un taglio drastico del cespo a pochi centimetri dal suolo, onde consentire una nuova crescita più ricca di culmi e di conseguenza una più generosa fioritura. Adatta alla coltivazione su balconi e terrazze in contenitori di medie dimensioni dal perfetto drenaggio; in piena terra questa graminacea che ricorda col suo portamento “zampilli di fontana”, può essere regina incontrastata di aiuole ed angoli del nostro giardino, sia da sola che accompagnata da altre graminacee dalle stesse necessità e dai fogliami contrastanti o da cactacee che con il loro aspetto rigido ne sanno esaltare l'immagine aerea, leggera: non dimentichiamo poi l'uso di più esemplari in successione a creare delle bordure semplici, o l'utilizzo, sempre di più piante in sequenza ma intercalandole ad altre essenze erbacee, a costruire delle siepi miste basse dalla facile manutenzione e dal grande effetto decorativo.

Predilige posizioni soleggiate o solo parzialmente ombrose e si adatta a qualsiasi tipo di suolo, purché ben drenato e permeabile. Tollera tanto lunghi periodi di siccità che la salinità tipica dei venti marini delle zone costiere. Sopporta temperature minime invernali di solo qualche grado inferiori allo zero, pertanto in regioni dal freddo intenso e prolungato diamole una collocazione riparata o meglio un ricovero in ambiente fresco e luminoso in inverno. Alla ripresa vegetativa in primavera, insieme alla rimozione delle spighe ormai secche e brunastre, si può eseguire un taglio drastico del cespo a pochi centimetri dal suolo, onde consentire una nuova crescita più ricca di culmi e di conseguenza una più generosa fioritura. Adatta alla coltivazione su balconi e terrazze in contenitori di medie dimensioni dal perfetto drenaggio; in piena terra questa graminacea che ricorda col suo portamento “zampilli di fontana”, può essere regina incontrastata di aiuole ed angoli del nostro giardino, sia da sola che accompagnata da altre graminacee dalle stesse necessità e dai fogliami contrastanti o da cactacee che con il loro aspetto rigido ne sanno esaltare l'immagine aerea, leggera: non dimentichiamo poi l'uso di più esemplari in successione a creare delle bordure semplici, o l'utilizzo, sempre di più piante in sequenza ma intercalandole ad altre essenze erbacee, a costruire delle siepi miste basse dalla facile manutenzione e dal grande effetto decorativo.

Le infiorescenze collocate all’estremità dei fusti, sono setose e cilindriche, composte da minutissimi fiori rossastri che in una pianta matura, se fecondati, si trasformano facilmente in una miriade di semi piccoli e oblunghi, responsabili di una autodisseminazione che talvolta assume carattere invasivo.