Menu
Il tuo carrello

SAMBUCO

SAMBUCO
SAMBUCO
SAMBUCO
SAMBUCO
SAMBUCO
SAMBUCO
SAMBUCO
Sambucus nigra
Conosciuto anche con il nome di : Albero di Holda, Farmacia degli dei,
  • Disponibilità: Pronta Consegna
  • Codice prodotto: PI01020130270
32,90€
IVA esclusa: 29,91€
Il sambuco è un arbusto legnoso e perenne appartenente alla famiglia delle Adoxacee che cresce spontaneo un po’ in tutta Europa. È una specie rustica molto diffusa in Italia, dalla pianura fino ai 1400 metri di quota, soprattutto negli ambienti ruderali, nei boschi umidi e sulle rive dei corsi d'acqua, capace di adattarsi a terreni e climi molto diversi tra loro. Il tronco ha una corteccia grigio-bruna e corrugata mentre i rami sono opposti e ricadenti con scorza chiara dai quali spuntano foglie di colore verde brillante con margini seghettati. Il Sambuco fiorisce in aprile-maggio e fruttifica in luglio-agosto. I suoi piccoli fiori bianchi, riuniti in grandi infiorescenze a forma di ombrello, emanano un profumo molto intenso ed attirano una grande quantità di insetti. I fiori come le sue bacche sono commestibili ma vanno consumate con molta cautela, sempre previa cottura poiché presentano una leggera tossicità nei semi. I frutti sono delle bacche nere e lucide mentre i semi, neri e lucidi, sono 2-3 per ogni bacca.
SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA
SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA
Spediamo in tutta Italia
ASSISTENZA CONTINUATA
ASSISTENZA CONTINUATA
Una volta effettuato l'acquisto ti diamo la possibilità di avere un giardiniere a portata di mouse o di telefono.
Tag: SAMBUCO,
Periodo fioritura
GenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Raccolta
GenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Diametro Vaso
20cm
Altezza
130 CM
Colore
Bianco
Profumo
Difficoltà
Facile
Esposizione
Sole e mezz'ombra
Irrigazione
Moderata
Concimazione
Aprile e Novembre
Terreno
Qualsiasi ma morbido e ben drenato
 
Il Sambucus nigra va messo a dimora in posizioni soleggiate o parzialmente soleggiate ed essendo una pianta rustica, riesce a resistere sia alle temperature rigide sia alle temperature alte della stagione più calda ma non ama i venti salmastri infatti é inadatta alle zone costiere. Il suo substrato ideale è un composto morbido e drenato formato da sabbia, terriccio e torba. Va fertilizzato in aprile e in novembre e va potato tra novembre e gennaio in pieno Inverno.
I frutti del sambuco sono commestibili ma vanno gestiti con attenzione nel senso che per preparare le marmellate e le gelatine è necessario eliminare tutti i semi perché la polpa delle bacche ha qualità lassative. Anche i suoi fiori sono commestibili e in alcune parti d'Italia sono consumati all'interno di frittelle, oppure passati in pastella e fritti. Non bisogna dimenticare la famosa "Sambuca" un famoso liquore fatto dai suoi frutti così come anche il "pane di sambuco" profumato con i suoi fiori. Le bacche di Sambuco trovano impiego anche nella produzione di coloranti per via del succo dalle tonalità dal blu al viola. In ambito cosmetico i fiori sono particolarmente apprezzati per la preparazione di creme, lozioni e detergenti per pelli con acne, seborrea, couperose e psoriasi. Anticamente i Greci che lo chiamavano “actèa”, nutrimento mentre nel calendario celtico il Sambuco rappresentava il tredicesimo mese lunare, simbolo numerico del passaggio, del rinnovamento e della rigenerazione.

Generalità

Conosciuto anche con il nome di : Albero di Holda, Farmacia degli dei,

Cura della pianta

Il Sambucus nigra va messo a dimora in posizioni soleggiate o parzialmente soleggiate ed essendo una pianta rustica, riesce a resistere sia alle temperature rigide sia alle temperature alte della stagione più calda ma non ama i venti salmastri infatti é inadatta alle zone costiere. Il suo substrato ideale è un composto morbido e drenato formato da sabbia, terriccio e torba. Va fertilizzato in aprile e in novembre e va potato tra novembre e gennaio in pieno Inverno.

Curiosità

I frutti del sambuco sono commestibili ma vanno gestiti con attenzione nel senso che per preparare le marmellate e le gelatine è necessario eliminare tutti i semi perché la polpa delle bacche ha qualità lassative. Anche i suoi fiori sono commestibili e in alcune parti d'Italia sono consumati all'interno di frittelle, oppure passati in pastella e fritti. Non bisogna dimenticare la famosa "Sambuca" un famoso liquore fatto dai suoi frutti così come anche il "pane di sambuco" profumato con i suoi fiori. Le bacche di Sambuco trovano impiego anche nella produzione di coloranti per via del succo dalle tonalità dal blu al viola. In ambito cosmetico i fiori sono particolarmente apprezzati per la preparazione di creme, lozioni e detergenti per pelli con acne, seborrea, couperose e psoriasi. Anticamente i Greci che lo chiamavano “actèa”, nutrimento mentre nel calendario celtico il Sambuco rappresentava il tredicesimo mese lunare, simbolo numerico del passaggio, del rinnovamento e della rigenerazione.

Scrivi una recensione

Accedi o registrati per aggiungere una recensione
Cookies e privacy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.