Menu
Il tuo carrello

VISCIOLA

VISCIOLA
VISCIOLA
VISCIOLA
VISCIOLA
VISCIOLA
VISCIOLA
VISCIOLA
VISCIOLA
VISCIOLA
Prunus cerasus
Conosciuto anche col nome di : Prunus cerasus. Ciliegio acido, Ciliegio aspro, Guisciola
  • Disponibilità: Pronta Consegna
  • Codice prodotto: PI01020130267
29,90€
IVA esclusa: 27,18€
La Visciola è un albero da frutto appartenente alla famiglia delle Rosacee e molto probabilmente proviene dall'Asia occidentale, dall'Europa dell'est o dal Medio Oriente, dalle regioni dell'Armenia e del Caucaso. Si presenta come un arbusto dal portamento espanso, con altezza variabile dai 2 agli 8 metri ed in natura lo troviamo nei nostri boschi come una caducifoglia ma dal legno più pregiato e longevo del ciliegio. Ha foglie di forma ellittica allargata con margine dentato e i fiori, che spuntano tra aprile e maggio, sono simili a piccoli ombrelli di colore bianco su peduncoli. Il frutto è di dimensione piccola e presenta una buccia di colore rosso vinaccia la cui polpa è caratterizzata da un colore rosso scuro come quello del suo succo. La consistenza del frutto è di acidità alta e il nocciolo é circolare di medie dimensioni. Le visciole sono dei piccoli frutti rossi dal sapore dolcissimo, spesso confusi con le amarene o addirittura con le ciliegie ma hanno caratteristiche e sapori differenti.
SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA
SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA
Spediamo in tutta Italia
ASSISTENZA CONTINUATA
ASSISTENZA CONTINUATA
Una volta effettuato l'acquisto ti diamo la possibilità di avere un giardiniere a portata di mouse o di telefono.
Tag: VISCIOLA,
Periodo fioritura
GenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Raccolta
GenFebMarAprMagGiuLugAgoSetOttNovDic
Diametro Vaso
20cm
Altezza
130 CM
Colore
Bianco
Profumo
No
Difficoltà
Facile
Esposizione
Sole
Irrigazione
Alta
Concimazione
In Autunno
Terreno
Qualsiasi
 
Si adatta facilmente a ogni clima e non ha bisogno di particolari attenzioni, crescendo spesso anche in forma selvatica. Ama il sole, ma resiste anche alle basse temperature così come sopporta anche la siccità. Non ha particolari richieste per il terreno e cresce adattandosi a qualunque tipo di substrato. È buona regola somministrare del letame maturo o dello stallatico, almeno una volta all'anno, dopo la fioritura oppure in autunno. Il concime organico va posto ai piedi della pianta, dopo una leggera sarchiatura. In alternativa al letame è consigliata la somministrazione di prodotti fertilizzanti a base di azoto organico a lenta cessione.
Il nome visciola deriva probabilmente dalla parola longobarda wihsil e ha mantenuto la sua radice slava “visna”, segno di una derivazione antica dalla parte orientale dell’Europa. Le visciole in particolare sono utilizzate per preparare il famoso vino marchigiano: una bevanda dolce che viene servita come dessert a fine pasto e che vanta una lunghissima tradizione. I peduncoli dei frutti possiedono delle interessanti proprietà benefiche: vengono infatti raccolti quando completamente maturi e lasciati essiccare al sole. Impiegati a scopi fitoterapici, risultano degli ottimi diuretici e sedativi, utili in caso di cistite e di insufficienza renale. Da questo punto di vista quindi le visciole possono essere considerate anche dei frutti medicinali, grazie alle loro note proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie.

Generalità

Conosciuto anche col nome di : Prunus cerasus. Ciliegio acido, Ciliegio aspro, Guisciola

Cura della pianta

Si adatta facilmente a ogni clima e non ha bisogno di particolari attenzioni, crescendo spesso anche in forma selvatica. Ama il sole, ma resiste anche alle basse temperature così come sopporta anche la siccità. Non ha particolari richieste per il terreno e cresce adattandosi a qualunque tipo di substrato. È buona regola somministrare del letame maturo o dello stallatico, almeno una volta all'anno, dopo la fioritura oppure in autunno. Il concime organico va posto ai piedi della pianta, dopo una leggera sarchiatura. In alternativa al letame è consigliata la somministrazione di prodotti fertilizzanti a base di azoto organico a lenta cessione.

Curiosità

Il nome visciola deriva probabilmente dalla parola longobarda wihsil e ha mantenuto la sua radice slava “visna”, segno di una derivazione antica dalla parte orientale dell’Europa. Le visciole in particolare sono utilizzate per preparare il famoso vino marchigiano: una bevanda dolce che viene servita come dessert a fine pasto e che vanta una lunghissima tradizione. I peduncoli dei frutti possiedono delle interessanti proprietà benefiche: vengono infatti raccolti quando completamente maturi e lasciati essiccare al sole. Impiegati a scopi fitoterapici, risultano degli ottimi diuretici e sedativi, utili in caso di cistite e di insufficienza renale. Da questo punto di vista quindi le visciole possono essere considerate anche dei frutti medicinali, grazie alle loro note proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie.

Scrivi una recensione

Accedi o registrati per aggiungere una recensione
Cookies e privacy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.